domenica 31 marzo 2013

COLOMBA GLASSATA AL CIOCCOLATO E MANDORLE





Buona Pasqua a tutti........una grande soddisfazione veder lievitare una bella colomba nel forno di casa.
Con questo impasto si riesce ad infornare subito senza aspettare lunghe ore di lievitazione.
Il risultato è simile alla colomba tradizionale ma sicuramente con meno problemi di lavorazione. Il sapore è ottimo ed è tanto morbida da leccarsi i baffi.

INGREDIENTI :
3 uova
100 grammi di burro
200 grammi di zucchero
350 grammi di farina 00
1 bicchiere di latte
200 grammi di canditi o di goccie di cioccolata
1 bustina di lievito per torte salate
100 grammi di granella di zucchero
100 grammi di mandorle sbucciate


Unire il burro, lo zucchero ed i 3 tuorli.
Montare a parte gli albumi con un pizzico di sale.
Aggiungere i canditi o il cioccolato e 1/2 bicchiere di latte per ammorbidire.
Unire la farina poco alla volta e continuare a mischiare,aggiungere la bustina di lievito per torte salate.
Aggiungere l'altra metà del latte e poi gli albumi montati a neve ed il pizzico di sale girando il composto con delicatezza dal basso verso l'alto fino ad amalgamare bene il composto.
Mettere tutto nello stampo della colomba.
Aggiungere la granella di zucchero e delicatamente mettere le mandorle.Infornare a forno già caldo a 170 ° per 1 ora.

CIOCCOLATINI BIANCHI AL COCCO




Questi cioccolatini sono molto carini da presentare ed il gusto è ottimo ,il cocco dona delicatezza creando un unione di sapori unico.

INGREDIENTI per 12 cioccolatini:
2 tavolette di cioccolata bianca
1 cucchiaio di latte
2 cucchiai di polvere di cocco


ATTREZZI:
uno stampo di silicone per cioccolatini
una lastra di marmo o simili


Facciamo sciogliere gli ingredienti a bagnomaria,dobbiamo lavorare con un termometro perchè la cioccolata non deve superare i 30 gradi.
Al momento che noi sciogliamo la cioccolata ,questa temperatura la superiamo abbondantemente , per questo la dobbiamo abbassare.
L'ideale sarebbe quello di avere una lastra di marmo, che ci consente di freddare con rapidità il cioccolato, con l'aiuto di una spatola, questo processo viene detto temperaggio del cioccolato.
Non avendo il marmo,ho stemperato il mio cioccolato in una pirofila di ceramica,ho girato con una spatola il composto su se stesso,ed alla fine sono riuscita ad ottenere un cioccolato con la giusta temperatura ed anche bello lucido da vedere.La lavorazione di temperaggio consente anche di togliere l'opacità al cioccolato quando si fredda.
Ho riempito a metà lo stampo di silicone, ho messo la polvere di cocco, ho ricoperto con l'altro cioccolato e levigato la superficie con la spatola , togliendo il cioccolato in più.
Per freddarli bene e sformarli senza rischi, ho messo lo stampo di silicone in freezer per 10 minuti.
Quando ho sentito i cioccolatini ben duri li ho separati dallo stampo ed eccoli qua.

CONSIGLIO:
Cerchiamo di lavorare con velocità la cioccolata per non farla rapprendere troppo, sarebbe difficile lavorarla.

Per la decorazione di cioccolata fondente, prendiamo del cioccolato fuso e su un foglio di carta da forno, coliamo con l'aiuto di una forchetta dei fili,che si raffreddano velocemente, e poniamoli come guarnizione. 

TARTUFINI CON MANDORLE ED ARACHIDI




Una bella figura con i nostri commensali è presentare a fine pasto un dolcetto sfizioso come questo.
Rimarranno tutti colpiti dal grande lavoro fatto, ma tutto sommato con un pochino di pazienza non ci vuole molto per realizzarli.

INGREDIENTI per circa 45 tartufini:

5 quadratoni di cioccolata extra fondente
1 dito di latte
2 cucchiaini di zucchero
8 biscotti oro saiwa
50 grammi di mandorle tritate
50 grammi di arachidi salate tritate

Mettiamo nel mixer i biscotti e lasciamoli da parte.
Intanto a bagnomaria mettiamo la cioccolata a pezzi,lo zucchero e il latte e facciamo sciogliere a fuoco medio.
Quando sarà sciolto, facciamo raffreddare e mischiamo all'impasto i biscotti tritati.
Il composto lo lavoreremo con le mani,formando un impasto sodo e compatto,faremo delle palline adatte a piccoli pirottini.
Una volta fatte le palline, le inumidiamo prima in un pochino di zucchero ed acqua, per far attaccare meglio la granella.
 Le passiamo una metà nelle mandorle tritate e l'altra metà nelle arachidi tritate. Terminiamo scegliendo dei pirottini colorati.

MUFFIN CLASSICI CON INTERNO DI GOCCE DI CIOCCOLATO





Muffin tradizionali che per la prima colazione vanno a ruba.
Sono morbidissimi,goduriosi e le gocce di cioccolato li rendono ancora più buoni.
Per mangiarli non si deve attendere molto , perchè la rapidità di esecuzione e di cottura aiuta anche le persone meno esperte.
 Possiamo ricoprirli ,sbizzarrendoci a seconda delle esigenze, o con  semplice zucchero a velo, o con colata di cioccolato, o una crema al burro tipo cupcake. Anche questa volta spazio alla fantasia.

INGREDIENTI per 12 cupcake

1 uovo bio
180 ml di latte intero o parzialmente scremato
70 ml di olio di semi
mezza bacca di vaniglia
210 grammi di farina
75 grammi di zucchero
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito o cremor tartaro
1 punta di bicarbonato

Mettiamo in una ciotola gli ingredienti liquidi:
uovo,latte,olio e vaniglia
in un'altra ciotola gli ingredienti solidi:
farina,zucchero,sale,lievito,bicarbonato.
Lavoriamo i composti separatamente e non per molto tempo.
Uniamo, ora, i due composti lasciando l'impasto un po grossolano.
Versiamo il preparato nei pirottini messi nello stampo per muffin ed inforniamo a 180° per 20 minuti a forno già caldo.




STROZZAPRETI CON GORGONZOLA E FUNGHI





Gli strozzapreti, un tipo di pasta artigianale che rimane al dente e raccoglie molto bene qualsiasi tipo di condimento.
Li ho provati con funghi e gorgonzola e devo dire che il sapore è di tutto rispetto.
Anche se siamo in presenza del gusto marcato della gorgonzola il piatto trova un giusto equilibrio di sapori.

INGREDIENTI per 4 persone:
500 grammi di strozzapreti
1 fetta di gorgonzola dolce 
5 funghi champignon
! pizzico di noce moscata se piace
1 macinata di pepe
1 spicchio di aglio
1 dito di latte
sale qb
parmigiano a piacere

Mettiamo a bollire l'acqua per la pasta già salata.
Quando bolle versiamo i nostri strozzapreti e facciamo cuocere come indica la confezione , circa 15 minuti.
Laviamo velocemente i funghi e tagliamoli a fettine , cuociamoli con un soffritto di aglio e olio.
Intanto in una padella facciamo sciogliere la gorgonzola con 1 dito di latte e creiamo una bella crema.
Quando la pasta sarà cotta , la versiamo in una ciotola unendo la gorgonzola ed i funghi.
La serviamo calda con una bella manciata di parmigiano.

Se la crema dovesse risultare troppo densa ,cerchiamo di aggiungere un altro pochino di latte per scioglierla.

venerdì 29 marzo 2013

BACCHE DI ACAI






Le bacche di Acai, vengono dalla foresta amazzonica.
Possiedono molte proprietà, ma spicca in modo particolare la forte concentrazione di antiossidanti.
Combatte l'invecchiamento precoce,toglie i grassi del colesterolo cattivo,aiutando così il nostro organismo a tenere 
sotto controllo problemi circolatori.Per le sue proprietà ha anche un'azione anti-cancro.
E' completo di vitamine,minerali ed antociani(li troviamo nel vino rosso)per questo è un vero energizzante.
Alcune sostanze contenute nelle bacche di Acai,aiutano il sistema immunologico,alleviano dolori articolari ed infiammazioni.Viene anche utilizzato per il controllo del peso.


MUFFIN CON YOGURT DI MIRTILLI





Una prima colazione. uno spuntino,una merenda cosa proponiamo oggi?
Si ,si, si...... un bel muffin allo yogurt di mirtilli. Il sapore del mirtillo è appena accennato e delicato.
Ho utilizzato quello alla frutta per dare un sapore diverso a quello classico bianco, ma in questa ricetta 
potete utilizzare tutto quello che vi suggerisce la fantasia.


INGREDIENTI:
250 grammi di farina
1 bustina di lievito
110 grammi di zucchero
100 ml di olio di girasole o arachide
250 grammi di yogurt ai mirtilli (a scelta)
2 uova

Amalgamiamo in due ciotole separate
Da una parte farina,lievito e zucchero, dall'altra olio ,yogurt e uova.
Accendiamo il forno a 180° deve essere caldo.
Prepariano la teglia da muffin con dentro i pirottini .
Ora amalgamiamo separatamente gli ingredienti ,una volta pronti ,uniamo gli ingredienti delle due ciotole e lavoriamo bene.
Il composto deve essere un po granuloso, non liscio,questo conferisce porosità al muffin.
Versiamo nei pirottini a 3/4 di altezza ed inforniamo.
La cottura sarà circa di 15 -20 minuti.
Cotti ma non troppo dorati.
Spolveriamo da freddi con zucchero a velo.

FRITTELLE DI TOPINAMBUR





Da frittelle di fiori di zucca passiamo a quelle di topinambur, una rivelazione.
Croccanti e delicate,un sapore che si accompagna bene sia alla  carne che al pesce.
La frittura rimane asciutta e dorata provate e fatemi sapere.

INGREDIENTI:
3 topinambur medi
5-6 cucchiai di farina
acqua
sale qb
olio di arachide per friggere

Sbucciamo i topinambur, prendiamo la grattugia a fori larghi e grattiamo.
Mettiamo  in una terrina e cominciamo ad aggiungere i cucchiai di farina. Orientativamente i cucchiai sono soggetti alla grandezza del topinambur e all'acqua che andremo ad aggiungere.
La cosa importante è ottenere una pastella densa .
Aggiungiamo il sale.
Portiamo una padella con l'olio di arachide a temperatura per friggere le nostre frittelle.
L'olio deve essere ben caldo per avere una frittura croccante.
A volte per la frittura non uso l'olioextra vergine di oliva ma quello di arachide che consente una frittura più leggera ,ed un punto di fumo alto ideale.
 Versiamo nell'olio bollente delle cucchiaiate piccole di composto, distanziandole una dall'altra . Giriamole, di tanto in tanto, affinchè facciano una bella doratura .
Una volta dorate mettiamole su carta da cucina ed impiattiamo .


POLPETTONE DELLA RANA MAGICA





Rana magica? Eh si un nome di fantasia che ricorda quando i miei figli si sono avvicinati agli spinaci.......
Rana = verde = spinaci
L' impasto nel corso del tempo ha cambiato sembianze più volte .
Si è trasformato in bacchetta magica impilando 5-6 palline effetto pallottoliere,è diventato polpette,crocchette ed ora finalmente polpettone (ormai sono grandi).
Devo dire che,a volte, trovando versioni alternative e giocose,l'approccio alle verdure ed a sapori nuovi non è  poi così traumatico.
 Il palato, fin da piccoli , deve cominciare a conoscere nuovi gusti  che diventeranno sempre più  familiari con il passare del tempo, riconoscendoli non come nemici ma come alleati per una sana alimentazione.


INGREDIENTI:
1 kg di spinaci freschi al netto degli scarti  (o surgelati)
2 uova
250 grammi di mollica di pane(io ho usato quella integrale)
pangrattato
1/2 cucchiaino di sale 
30 grammi di parmigiano 
olio evo

ATTREZZO:
stampo per plumcake (non indispensabile ma comodo)
carta da forno  tagliata più grande dello stampo.

Dopo aver pulito e lavato gli spinaci, li lessiamo .
Una volta cotti li facciamo raffreddare, e li strizziamo bene, li mettiamo in una ciotola, aggiungiamo le uova, la mollica ammorbidita precedentemente nell'acqua e ben strizzata,il parmigiano ed il sale.
Qualora  il composto risultasse troppo morbido, aggiungeremo del pangrattato ,quel tanto che ci agevolerà per la  lavorazione del nostro polpettone.
Per comodità ,uso uno stampo di plumcake grande,lo ricopro con carta forno ,ungo leggermente con olio e inserisco l'impasto cercando di schiacciarlo bene con le mani, livellandolo senza lasciare crepe, che in cottura potrebbero far aprire il composto.
Ungiamo  la parte superiore di olio e copriamo con la carta da forno eccedente,eviterà di far bruciare la superficie.
Quindici minuti prima della fine della cottura,  apriamo la carta, in modo che anche la parte superiore imbiondisca bene.
Una volta cotto a 180 ° per 50 minuti lo sformiamo e una volta tiepido lo tagliamo a fette.

giovedì 28 marzo 2013

ELICOIDALI CON CURRY, PORRO E TOPINAMBUR





Il curry speziato abbinato con il sapore dolce di porro e topinambur, devo dire che sposano molto bene.
Ho aggiunto cinque tenerissimi asparagi selvatici, appena colti(ho trovato solo quelli !!!),che hanno arricchito il sapore,stemperando la nota dolce del piatto.

INGREDIENTI per 4 persone:

400 grammi di elicoidali 
1 porro intero
1 topinambur 
5 asparagi selvatici (facoltativi)
olio evo
sale qb
1 cucchiaino di curry
parmigiano a piacere


Facciamo bollire acqua salata per lessare la pasta.
La cottura è al solito intorno agli  8 -10 minuti.Io preferisco toglierla al dente,almeno due minuti prima e saltarla in padella per farla insaporire bene.
Mentre cuociamo la pasta, togliamo la parte verde del porro,solo la più dura e sfogliamo delle prime due foglie esterne.
Tagliamo a rondelle abbastanza sottili ed insieme uniamo il topinambur pelato e grattato con la grattugia a fori grandi ed i cinque asparagi (facoltativi) ai quali abbiamo tolto la parte finale alquanto legnosa.
Mettiamo in padella abbondante olio ed uniamo le verdure appena tagliate.
Facciamo cuocere bene, avendo l'accortezza di non far rosolare troppo gli ingredienti.
Saliamo e a fine cottura aggiungiamo il curry, che sprigionerà tutto il suo profumo.Uniamo la pasta e facciamola insaporire.
Impiattiamo ed aggiungiamo una spolverata di parmigiano a piacere.


mercoledì 27 marzo 2013

BRUTTI MA BUONI AL CIOCCOLATO





Non hanno avuto il tempo di freddarsi che sono stati divorati.
Una ricettina niente male che si impasta velocemente poi subito in forno.
Al posto delle nocciole ho usato le mandorle ed il risultato è comunque buono.

INGREDIENTI:
125 grammi di mandorle
150 grammi di zucchero
2 albumi
3 cucchiaini di cacao amaro

Montiamo gli albumi  a neve .
In una ciotola uniamo lo zucchero con le nocciole tritate ed il cacao setacciato.
Aggiungiamo con un movimento lento dal basso verso l'alto gli albumi montati .
Mettiamo il composto sulla fiamma moderata e cominciamo a girare fin quando il composto non si comincia ad addensare.
Mettere il composto a piccole cucchiaiate su una teglia con carta da forno.
Inforniamo per 20 minuti a 150°.

TORTA CON CREMA DI LIMONE





Una torta soffice al gusto di limone ,volendo la farcia si può sostituire con le arance .
L'importante è usare rigorosamente agrumi non trattati.

INGREDIENTI:
3 uova bio
200 di farina
200 di zucchero
75 grammi di olio di semi
50 grammi di latte
1 limone (succo e buccia)
1 cartina di lievito

Per la crema:
1 limone (succo e buccia)
30 grammi di fecola di patate
100 grammi di zucchero
30 grammi di burro
1 bicchiere di acqua

Uniamo le uova con lo zucchero e amalgamiamo bene, aggiungiamo l'olio,il latte,il succo e la buccia del limone,continuando sempre a girare.
Mettiamo poco alla volta la farina setacciata con il lievito.
Dopo che il composto sarà liscio e spumoso, imburriamo una tortiera ed inforniamo la torta a 180° per 35-40 minuti.Controllando sempre con uno stecco la cottura ottimale.

Per la crema uniamo il succo di limone con acqua,  burro e la buccia.
Mettiamo sul fuoco a fiamma moderata,aggiungendo lo zucchero.
Facciamo sciogliere bene gli ingredienti e solo alla fine quando il composto sarà ben sciolto, mettiamo in un colpo solo la fecola.
Immediatamente giriamo con una frusta e in un baleno si addenserà.

Quando la torta sarà fredda la dividiamo e la farciamo con la crema tiepida.Ricomponiamo con la parte superiore e spolveriamo con zucchero a velo.

martedì 26 marzo 2013

TARTUFI AL CIOCCOLATO E BISCOTTI





Oggi voglia di dolce? Possiamo realizzare facilmente un piccolo vassoio di tartufini dolci, in pochissimo tempo.
Per fare la foto e metterla sul blog, sono stata costretta ad assaggiarne uno, che rimaneva solo soletto fuori dal piatto......con grande sacrificio l'ho mangiato....uuuuuhhhhmmm morbidissimi ma compatti, si può ripetere sicuramente.

INGREDIENTI per 16 tartufini:
100 grammi di cioccolata fondente 
3 cucchiai di latte 
1 pizzico di zucchero
cioccolato amaro per ripassare le palline
5 biscotti secchi tipo oro saiwa

Mettiamo nel mixer i biscotti e lasciamoli da parte.
Intanto a bagnomaria mettete la cioccolata a pezzi,lo zucchero e il latte e facciamo squagliare dolcemente.
Quando sarà squagliato, facciamo raffreddare e mischiamo all'impasto i biscotti tritati.
Il composto lo lavoreremo con le mani formando un impasto sodo e compatto,faremo delle palline adatte a piccoli pirottini.
Una volta fatte le palline le passiamo nel cacao amaro e confezioniamo.
Di sicuro effetto anche per una cena con amici e tempo di realizzazione brevissimo.


CIOCCOLATINI A MODO MIO CON MANDORLE E PEPERONCINO





Ho improvvisato dei cioccolatini per l'omomastico di mio figlio l'aspetto mi convince, anche se ci sono delle imperfezioni....ma, sono fatti da me, con tanto amore e quindi mi rincuoro e mi do una pacca sulla spalla.
Come prima volta, non mi lamento ma si deve sempre migliorare!!!

INGREDIENTI per 16 cioccolatini:
250 grammi di cioccolata fondente
1 cucchiaino di zucchero
1/2 bicchiere di latte
15  mandorle tritate
1 pizzico di peperoncino

ATTREZZI:
uno stampo di silicone per cioccolatini
una lastra di marmo o simile

Facciamo sciogliere gli ingredienti a bagnomaria,dobbiamo lavorare con un termometro perchè la cioccolata non deve superare i 30 gradi.
Al momento che noi squagliamo la cioccolata ,questa temperatura la superiamo abbondantemente , per questo la dobbiamo abbassare.
L'ideale sarebbe quello di avere una lastra di marmo, che ci consente di freddare con rapidità il cioccolato, con l'aiuto di una spatola, questo processo viene detto temperaggio del cioccolato.
Non avendo il marmo,ho stemperato il mio cioccolato in una pirofila  grande abbastanza fredda,ho girato con una spatola il composto su se stesso,ed alla fine sono riuscita ad ottenere un cioccolato con la giusta temperatura ed anche bello lucido da vedere.
 La lavorazione di temperaggio consente anche di togliere l'opacità al cioccolato quando si fredda.
Ho riempito a metà lo stampo di silicone, ho messo pezzetti di nocciola frullata nel mixer ed un accenno di peperoncino , ho ricoperto con l'altro cioccolato e levigato la superfice con la spatola , togliendo il cioccolato in più.
Per freddarli bene e sformarli senza rischi, ho messo lo stampo di silicone in freezer per 10 minuti.
Quando ho sentito i cioccolatini ben duri li ho separati dallo stampo ed eccoli qua.

CONSIGLIO:
Cerchiamo di lavorare con velocità la cioccolata per non farla rapprendere troppo, sarebbe difficile lavorarla.

lunedì 25 marzo 2013

FUNGHI PLEUROTUS PANATI





Questo piatto non ha nulla da invidiare alle classiche fettine panate.Per i vegetariani sono un'alternativa alla carne veramente gustosa.Rimangono croccanti ed è questo che fa la differenza con gli altri funghi.

INGREDIENTI per 4 persone:
16 fette di fungo pleus
2 uova
200 grammi di pangrattato
sale qb
olio di arachide per friggere
fette di limone a piacere

Dopo aver lavato ed asciugato bene le fette di fungo, sbattiamo in una terrina le uova con il sale,intanto
prepariamo un piatto con pangrattato.
Passiamo le fette di fungo prima nell'uovo e poi nel pangrattato, una volta finita la panatura , mettiamo a scaldare l'olio in una padella capiente.
Quando l'olio comincia a friggere, cominciamo a mettere i funghi panati e facciamoli cuocere e dorare .
Scoliamoli su carta assorbente e serviamo ben caldi con fette di limone.


FRITTATA CON FUNGHI PLEUROTUS





Oggi ,sono riuscita a trovare dei funghi pleurotus davvero freschissimi, hanno una cottura veloce come gli altri funghi ma in cottura non tirano fuori acqua, per questo rimangono ben sostenuti ,senza ammorbidire troppo ed il sapore ed il profumo rimangono inalterati.

.
INGREDIENTI  per 4 persone:
800 grammi di funghi pleus
5 uova bio
1 cipolla
olio evo
1 pizzico di sale
1 spruzzata di limone

Facciamo imbiondire la cipolla con l'olio, aggiungiamo i funghi tagliati a piccoli pezzi già lavati ed asciugati .
Sbattiamo le uova alle quali abbiamo aggiunto un pizzico di sale ed un pochino di limone,(lascerà più chiari i funghi).
A padella calda e ben unta aggiungiamo le uova e muovendo, con una paletta di legno, facciamo rapprendere  le uova.
Muoviamo la padella per far staccare bene la frittata e quando avrà fatto la crosticina prendiamo un piatto unto di olio e la giriamo per farla rosolare dalla parte opposta.
Ci vorranno pochi minuti e la frittata sarà pronta.
Possiamo servirla calda , ma è ottima anche fredda.
Un'idea per una bella scampagnata ,quando il tempo lo permetterà.

L'ho accompagnata con altri funghi pleus panati.Trovate la ricetta nella sezione: contorni





domenica 24 marzo 2013

RISOTTO CON ZUCCA , KIWI E MANDORLE





Esperimento riuscito....che buono dovete assolutamente provarlo!!!!
Il dolce della zucca , il sapore del kiwi e il croccante delle mandorle  un buon abbinamento di sapori per un risotto fresco e simpatico.

INGREDIENTI:
400 grammi di riso carnaroli
400 grammi di zucca
2 kiwi maturi
1 cipolla intera
100 grammi di mandorle tritate finemente
olio evo
sale qb

Mettiamo a cuocere la zucca a cubotti con la cipolla, quando si sarà ammorbidita, la frulliamo e uniamo il riso.
Intanto cominciamo ad aggiungere acqua calda al riso per farlo cuocere circa 20 minuti.
Giriamo sempre e quando siamo quasi a cottura ultimata, aggiungiamo i kiwi fatti a pezzi piccoli e le mandorle tritate (lasciamone solo una piccola parte da mettere alla fine).
Continuiamo e terminiamo la cottura.
Al posto del parmigiano spolveriamo sopra al piatto altre mandorle tritate e serviamo ben caldo.

sabato 23 marzo 2013

PIZZA RUSTICA CON FUNGHI E STRACCHINO





Una pizza rustica friabile con un ripieno che può dare spazio alla fantasia.
Questa volta un misto di funghi con un cremoso stracchino che amalgama i sapori rendendo il piatto gustosissimo. La consistenza è come una pasta frolla.

INGREDIENTI:
1 uovo bio
200 grammi di farina
100 grammi di burro a temperatura ambiente
3/4 di cubetto di lievito di birra
2 dita di latte tiepido
1 pizzico di sale

PER LA FARCITURA:
300 grammi di funghi misti
olio evo
1 stracchino 

Ripassiamo con aglio ed olio i funghi a pezzi, quando raggiungono la cottura e sono ben asciutti, saliamo ed aggiungiamo lo stracchino, fino ad ottenere una  farcia ben amalgamata.
Facciamo sciogliere il lievito nelle due dita di latte,aggiungiamo alla farina l'uovo e il burro con il pizzico di sale , amalgamiamo bene e uniamo il latte con il lievito.
Lavoriamo con le mani  senza scaldare troppo la pasta,facciamo riposare e dopo un quarto d'ora la stendiamo ungendo una teglia di media grandezza. 
Mettiamo la farcia e richiudiamo con un altro strato di pasta che, per facilità ,stenderemo tra due fogli di carta da forno.
Sigilliamo bene tutto intorno al bordo ed inforniamo a 180° per 35 minuti controllando la cottura e la doratura della pasta.

PANE INTEGRALE CON LIEVITO MADRE E LATTE





Ecco un'altra realizzazione di pane fatto in casa.
Questa volta mi sono voluta cimentare con il lievito madre.
Una preparazione completamente naturale che dona all'impasto una nota di delicatezza e profumo ineguagliabili.


INGREDIENTI:
1 kg di farina integrale
300 grammi di latte di soia
400 grammi di acqua
200 grammi di lievito madre
sale qb

Mettiamo a sciogliere il lievito madre con il latte e l'acqua tiepidi.
Cominciamo ad aggiungere la farina e verso la fine il sale.
Quando l'impasto non risulterà più appiccicoso, lo cominceremo a lavorare con energia creando un panetto liscio ed omogeneo.
Lo lasciamo lievitare per circa 2 ore in ambiente caldo,su una placca da forno coperta di carta pronto per essere infornato
a 220° per 35 40 minuti.
Se necessario girarlo per far imbiondire anche la parte inferiore.

FUSILLI CON RADICCHIO; PISELLI,PORRO E ZUCCHINE





Un ottimo piatto che possiamo preparare in anticipo e infornarlo all'ultimo momento.
Fa veramente un'ottima figura ed è anche molto goloso.Provare per credere.

INGREDIENTI:
1 kg di fusilli pasta di gragnano trafilata al bronzo
1 radicchio trevigiano (allungato)
2 zucchine grandi
200 grammi di piselli surgelati
1 porro grande
parmigiano a piacere
sale qb
olio evo

Per il condimento una besciamella fatta con :
500 ml di latte di soia
2 cucchiai di farina 
una noce di margarina
sale qb
noce moscata qb
pepe qb


Mettiamo a bollire l'acqua per la pasta con il sale. Lessiamo la pasta al dente cottura circa 8-10 min.
Intanto in una padella facciamo rosolare con l'olio il porro tagliato a rondelle sottili.
Aggiungiamo le zucchine tagliate a tocchetti e il radicchio a listarelle . Una volta che le verdure si sono appassite uniamo i piselli ancora congelati e facciamo cuocere.
Nel frattempo mettiamo in una pentola il latte togliendone soltanto 2 dita che ci servirà per sciogliere la farina.
Aggiungiamo il composto al latte già sul fuoco unendo una generosa grattata di  noce moscata, il pepe , la margarina ed il sale.
Con una frusta giriamo continuamente su fiamma moderata fin quando non si addenserà.
Prendiamo una pirofila la ungiamo e dopo aver mischiato la pasta con le verdure e la besciamella la versiamo livellandola e cospargiamo con abbondante parmigiano.
Forno a 180° per 20 minuti fin quando non sarà ben dorata.

PEPERONI CON POMODORO, OLIVE E CAPPERI





Un contorno gustoso che si abbina perfettamente a secondi di carne o pesce o addirittura a delle buonissime bruschette fumanti.

INGREDIENTI:
2 peperoni grandi rossi
1 cipolla grande
olive nere snocciolate
1/2 bottiglia di passata di pomodoro
olio evo 
sale qb
10 capperi dissalati

I peperoni devono essere senza pelle , per toglierla ci sono vari metodi di cottura , quella che preferisco e il forno .
Adagio i peperoni in una pirofila , li faccio cuocere fin quando non si ammorbidiscono , li tolgo dal forno e li avvolgo con carta da cucina mettendoli in una ciotola a riposare.
Una volta tiepidi li privo dei semi e tolgo la pellicina.Viene via perfettamente.
A questo punto li prendiamo e li facciamo a listarelle .
Snoccioliamo anche le olive.
Prendiamo una padella e facciamo imbiondire una cipolla tagliata a fettine sottili.
Aggiungiamo i peperoni per farli insaporire e versiamo il pomodoro che faremo cuocere ed addensare.
Saliamo ed aggiungiamo alla fine le olive fino a ultimare la cottura. 

DOLCE PASQUALE ALLA CANNELLA ED ARANCIA





Sta arrivando la Pasqua ed ecco un bel dolce profumato alla cannella.
Il procedimento è semplice ma la lievitazione molto lunga , il risultato è stato di grande soddisfazione soprattutto dopo averlo assaggiato...

INGREDIENTI:
2 uova bio
1/2 lievito di birra
25 grammi di burro
1/2 bicchiere di succo d'arancia
1 cucchiaino di cannella
1 bustina di vanillina o 1/2 stecca di vaniglia
400 grammi di farina
200 grammi di zucchero

Su una spianatoia mettiamo la farina, facciamo un buco al centro e mettiamo tutti gli ingredienti , cominciando ad incorporare la farina dall'interno verso l'esterno un po alla volta.
Quando il composto diventa lavorabile cominciamo ad impastarlo delicatamente.
Mettiamolo a lievitare in una pentola a bordi alti precedentemente imburrata o in uno stampo di carta  per panettone medio.
Lasciamo lievitare per 12 ore in un luogo caldo fin quando non sarà raddoppiato.
La lievitazione deve essere perfetta per non avere poi dopo la cottura un mattone immangiabile. Quindi consiglio: aspettate ...aspettate.... e sarete ripagate dell'attesa.
Mettiamo in forno a 180° per 45 minuti ed il gioco e fatto.

P.S:
cercate di sciogliere il lievito in  pochissimo liquido tiepido (acqua o latte) ed aggiungete una punta di zucchero che aiuterà  la lievitazione.

venerdì 22 marzo 2013

LENTICCHIE AI PROFUMI DELL'ORTO CON BRUSCHETTE INTEGRALI






Finalmente un piatto di golosissime lenticchie...le preferisco piccole perchè mantengono bene la cottura e non si sfaldano.
Sono quelle di Castelluccio di Norcia, ma ci sono anche quelle di Onano nel Viterbese, di Villalba, di Altamura....tutte originarie del nostro splendido territorio, prodotti di qualità incredibili.
Un pieno di vitamine, proteine vegetali e sali minerali, che non possono certo mancare sulle nostre tavole almeno 1 o 2 volte la settimana.

INGREDIENTI:
500 grammi di lenticchie
1 costa di sedano
1 carota
1 cipolla grande
concentrato di pomodoro bio o 4 cucchiai di passata di pomodoro
olio evo 
peperoncino qb

Tagliamo a cubetti piccolissimi la cipolla , il sedano e la carota.
Facciamoli rosolare con l'olio.
Dopo aver controllato le lenticchie le laviamo e le versiamo nella pentola per far insaporire bene con il soffritto.
A parte facciamo bollire dell'acqua ed aggiungiamo fino a coprire i legumi almeno di un dito.
A metà cottura uniamo il concentrato di pomodoro o la passata e saliamo , aggiungiamo anche a piacere il peperoncino. 
Facciamo cuocere per circa 35-40 minuti con il coperchio controllando di tanto in tanto il livello del liquido.
Consiglio di chiudere la fiamma quando mancano pochi minuti di cottura affinchè si finiscano di cuocere con il coperchio con il solo vapore.
Servire calde con delle belle fette di bruschetta che saleremo e olieremo.

OLIVE INFORNATE AL LIMONE




 Olive ... che bontà!!!.di tutti i generi e colori possono essere utilizzate in ogni modo nei primi,come accompagnamento per i secondi , contorni ....versatili e sfiziose sono sempre pronte ad essere mangiate.


INGREDIENTI:
300 grammi di olive infornate 
un limone non trattato
olio evo
sale qb
pepe qb
1 spicchio di aglio

Ripassiamo in padella le olive con aglio ed olio, solo per farle insaporire.
Le facciamo raffreddare,uniamo il sale, il pepe, e il succo del limone.
Prendiamo delle scorze sottilissime e le tagliamo a coltello come guarnizione.

Vengono molto saporite sostituendo il limone con l'arancia guarnendo oltre che con le scorze anche con il frutto pelato a vivo.

martedì 19 marzo 2013

TORTA SALATA BICOLORE





Friabile e saporita da alternare ad una pasta sfoglia o una pizza. Ho diviso la farcia in due , da una parte zucchine e dall'altra funghi ...ma con  fantasia possiamo scegliere qualsiasi abbinamento.

INGREDIENTI:


PASTA PER SALATO

INGREDIENTI: Una tazzina da caffè di latte tiepido (anche di soia o riso)

75 grammi burro bio
1 pizzico di sale
200 grammi di farina

Far sciogliere il burro nel latte tiepido senza farlo bollire.
Mettere in una terrina 200 grammi di farina fare buco centrale ed aggiungere il latte e il burro sciolti.
Amalgamare il tutto fino al raggiungimento di una pasta morbida senza lavorarla molto.
Mettere in una teglia imburrata e stenderla con le mani fino a rialzare sul bordo un po di impasto(simile alla crostata)
Per il ripieno metteremo questa volta zucchine e funghi. 


PER IL CONDIMENTO:
2 zucchine
5 funghi grandi champignon
1 porro
olio evo
sale qb

PER LA BESCIAMELLA:
300 ml di latte
1 cucchiaino di burro
2 cucchiai di farina
un pizzico di sale 

Tagliare a metà per la lunghezza il porro.
Una metà la utilizziamo per i funghi e l'altra metà per le zucchine.
Tritiamo tutto e cuociamo con olio in due padelle differenti .  
A cottura ultimata, dividiamo i due condimenti sulla pasta.

Per fare la besciamella, uniamo a due dita di latte il sale e la farina e facciamo sciogliere bene.
Mettiamo il composto nel latte con il burro e portiamo a bollore mescolando sempre, con una frusta, per rendere la besciamella morbida e vellutata.
Ultimeremo la torta salata cospargendo di besciamella e parmigiano.Forno a 220° caldo per 30-35 minuti.