lunedì 30 settembre 2013

FANTASIA DI STRUDEL





Un dolcetto goloso  realizzato non con la pasta sfoglia ma con la pasta per la pizza!!!!!
Sto parlando del mitico, intramontabile stra- buono strudel, se non avete tempo di impastare, andate dal vostro panettiere di fiducia e fatevi dare un 300 grammi di pasta per pizza....ma per chi ha tempo, farla in casa, è sempre un piacere.....L'impasto risulterà morbido e non grasso , davvero da provare.

INGREDIENTI
300 grammi di pasta per pizza (se volete realizzarla andate a vedere i post su pane e pizza)

1 vasetto di marmellata di pesca bio
2 mele 
1 spolverata abbondante di cannella
1 limone solo succo
2 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di uvetta 
zucchero a velo qb


stendiamo su carta da forno oliata, la nostra pasta per pizza in un bel rettangolo largo 



spalmiamo la marmellata di pesche (o quella che gradiamo di più!!!)


tagliamo le mele a fettine e uniamo subito il succo del limone eviteremo così di farle annerire


mettiamo le mele, un cucchiaio di zucchero,l'uvetta,e abbondante cannella sull'impasto


con l'aiuto della carta da forno ,chiudiamo sovrapponendo bene i lembi e i laterali


trasferiamo su una teglia da forno con la stessa carta da forno cospargiamo con l'altro cucchiaio di zucchero ed inforniamo a forno caldo a 180° per circa 35-40 minuti fin quando non sarà ben dorato.
Lo strudel è buono da mangiare tiepido, quindi facciamo delle belle fette cospargiamo con dello zucchero a velo e gustiamo in compagnia.



sabato 28 settembre 2013

GNOCCHI CON FARINA DI KAMUT® IN CREMA DI PEPERONI




Fare gli gnocchi di patate con la farina di Kamut® è stata una rivelazione.
Rimangono ben sostenuti, si lavorano con velocità e sono buonissimi.
Nell'impasto ho inserito un bel trito abbondante di prezzemolo e basilico che ha conferito al piatto un profumatissimo risultato.

INGREDIENTI (per 4 persone)
8 patate medie (almeno due a persona)
300 grammi circa di farina di Kamut®
abbondante basilico e prezzemolo 
sale qb

per la salsa:
3 peperoni rossi medi
2 cucchiai di panna di soia
1 cipolla bianca
olio evo qb



dopo aver pulito i peperoni li facciamo stufare con una cipolla e dell'olio in un wok, fin quando non si saranno ammorbiditi bene



dopo cotti li mettiamo in un cutter e li frulliamo con due cucchiai di panna di soia per creare una bella cremina liscia e vellutata


 il condimento è pronto e lo versiamo in una terrina


lessiamo le patate a vapore, le passiamo ancora calde al passapatate e facciamo raffreddare bene.
Più le patate sono fredde meno farina incorporano.
Quando si saranno raffreddate uniamo il sale qb e il trito di prezzemolo e basilico e giriamo il composto


aggiungiamo man mano la farina e lavoriamo energicamente fino ad ottenere un composto non appiccicoso


infariniamo il piano di lavoro e cominciamo a prendere dei pezzi di impasto per fare i rotolini che verranno tagliati nel modo classico.
 Lasciamoli infarinati e larghi sul piano di lavoro fin quando non verranno cotti.


Mettiamo a bollire acqua salata e versiamo (con estrema attenzione agli schizzi)i nostri gnocchi che appena verranno a galla prenderemo con una schiumarola e tufferemo nell'abbondante salsa di peperoni.

PANE INTEGRALE CON SEMI





Questa mattina ho utilizzato un magico strumento da abbinare alla planetaria : il macina granaglie.
Mi è stato regalato dell'ottimo grano in chicchi ,quale occasione migliore per farsi la farina da soli?
Vedere materialmente questa farina  grezza tra le mani è un a sensazione unica, la natura anche questa volta ha colpito al cuore!

INGREDIENTI
2 bicchieri e 1/2 di acqua tiepida
farina integrale circa 700 grammi
1 pizzico di sale
220 grammi di lievito madre
1 pezzetto di lievito di birra (accelera la lievitazione)
1 manciata di semi di lino
1 manciata di semi di girasole
1 manciata di semi di sesamo

Mettiamo i due lieviti in una ciotola ed uniamo l'acqua tiepida.
Facciamo sciogliere il lievito e a poco a poco incorporiamo la farina integrale.
Aggiungiamo il pizzico di sale e i semi scelti.
Lavoriamo inizialmente il composto con un cucchiaio e quando sarà possibile cominciamo ad utilizzare le mani.
Creiamo un bel panetto compatto e facciamo lievitare bene fin quando non avrà raddoppiato di volume



Consiglio di utilizzare per la lievitazione lo stampo che poi andremo a mettere in forno in modo tale che l'impasto non debba essere toccato. In questo caso ho usato uno stampo a cerniera con della carta da forno.
Inforniamo a forno caldo alla massima potenza del forno per 10 minuti e poi abbassiamo a 220 gradi per circa 40 minuti.
Da controllare sempre la cottura.
Una volta tolto dal forno facciamo raffreddare e affettiamo....arriverà a cena???? non credo ma ci proviamo

venerdì 27 settembre 2013

SPAGHETTI PICCANTI CON BROCCOLETTI SICILIANI




Spaghetti di Gragnano di ottima qualità, aglio, olio e peperoncino arricchito con dei freschissimi broccoli siciliani ripassati in padella, sono una delle cose che davvero ti fanno apprezzare la nostra cucina mediterranea semplice ed appagante....

INGREDIENTI
500 grammi di spaghetti di Gragnano (il top per uno spaghetto al top)
2 spicchi di aglio
1/2 peperoncino fresco
olio evo qb
1 spolverata di pangrattato

2 belle cime di cavolo siciliano
2 spicchi di aglio
olio evo qb
1 /2 peperoncino fresco
sale qb

prendiamo i nostri spaghetti e se sono doppi dividiamoli a metà



dopo aver lessato le cime del broccolo siciliano
prendiamo una padella nella quale versiamo dell'olio evo, aggiungiamo il  peperoncino,gli spicchi di aglio ed il sale


versiamo i nostri broccoli siciliani nell'olio ben caldo e facciamo insaporire bene per qualche minuto, spengniamo poi il fuoco 


in una capiente pentola, con acqua salata  in bollore, versiamo gli spaghetti che dovranno cuocere circa 12 minuti


prendiamo un'altra padella grande ed uniamo anche qui olio , aglio e peperoncino e facciamo un soffritto che servirà per condire gli spaghetti una volta cotti.
Separo le due cotture perchè i broccoli tendono ad assorbire tutto il condimento e a noi serve un pochino di olio in più per amalgamare bene il piatto.
Quando la pasta sarà al dente la scoliamo e la facciamo saltare con il soffritto, una spolverata di pangrattato  ed uniamo  anche i broccoli ripassati, ricordiamo di tenere a parte sempre un bicchiere di acqua di cottura qualora servisse per allentare la salsa.
Serviamo ben calda 






giovedì 26 settembre 2013

IL COUSCOUS SI VESTE A COLORI





Un couscous che si veste a festa con tanti colori vivaci.
Verdure croccanti appena tagliate che si trasformano in una saporitissima insalata tutta vegetale, sicuramente da provare per il sapore e l'allegria della presentazione.

INGREDIENTI (4 persone)
2 bicchieri di couscous
4 bicchieri d'acqua
sale qb
1 confezione di rucola fresca
6 friggitelli 
4 funghi champignon
3 carote
1 pezzo di zewnzero fresco
1 limone (succo)
1/2 cavolo  rosso piccolo
olio evo per condire qb


versiamo i due bicchieri di couscous in una ciotola capiente



facciamo bollire in un pentolino  i quattro bicchieri di acqua ,aggiungiamo un pizzico di sale.
Quando avrà raggiunto il bollore versiamo l'acqua sul cous cous , lo giriamo con una forchetta ,lo copriamo con un piatto ed aspettiamo 5 minuti .
Passato il tempo necessario,aggiungiamo un filo di olio e  sgraniamo con la forchetta per separare bene le palline


con questo sistema di cottura l'acqua si assorbirà completamente ed ecco il risultato dopo 5 minuti .
Ricordiamo che il rapporto tra couscous ed acqua è sempre 1:2


mentre lasciamo raffreddare il couscous ci dedichiamo alle  verdure:
rughetta da lavare,carote da sbucciare e tagliare a listarelle, cavolo rosso da affettare sottilmente a velo, friggitelli e funghi da pulire e tagliare a listarelle sottili, zenzero da grattare


una volta preparate le verdure e condite con limone , sale ed olio le uniamo, in una ciotola grande, assieme al couscous freddo ricordiamo di unire alla fine la nostra bella rucola che rimarrà fresca e croccante anche dopo averla amalgamata con gli altri ingredienti


aggiustare di sale e di olio  se piace  aggiungiamo un pizzico di pepe e siamo pronti per metterci a tavola!!!
Lo zenzero piccantino e limonato è proprio un bel tocco al piatto


 le spirali di carotine che ho messo come guarnizione del piatto vengono fatte con uno speciale attrezzo simile ad un temperamatite grande, può essere utile anche per zucchine non troppo grandi. Carino l'effetto .


PENNE INTEGRALI CON PESTO,MANDORLE E FIORI DI ZUCCA





Un  piatto fresco che possiamo fare  con velocità senza utilizzare troppo i fornelli se non per la cottura della pasta.
Il condimento è a crudo ed il sapore davvero non manca.
Utilizzare i frutti della terra (possibilmente bio ed a km 0) senza manipolarli troppo, ci regala la vera essenza degli ortaggi ed  il vero gusto della genuinità e di questi tempi è davvero importante volersi bene cominciando dalla tavola.

INGREDIENTI
400 grammi di penne rigate integrali bio
30 foglie di basilico fresco
1/2 spicchio di aglio
6 mandorle spellate
olio evo qb
sale qb
1 fetta di pane sciapo (solo la mollica)
2 zucchine piccole fresche
5 fiori di zucca

Mettiamo a bollire  l'acqua  per la pasta ed aggiungiamo una manciata di sale integrale.
Dopo aver lavato le foglie di basilico, le asciughiamo velocemente e le mettiamo in un cutter con le mandorle, la mollica del pane (assorbe in parte l'umidità e rende il pesto più chiaro)e l'aglio.
Aggiungiamo un bel goccio di olio al composto ottenuto e dopo averlo versato in un mixer lo cominciamo  a frullare.
Ottenuto il nostro pesto lo saliamo e lo copriamo un attimo.
Affettiamo per la lunghezza in modo molto sottile le zucchine aiutandoci con un pelapatate, tagliamo anche sottilmente i fiori di zucca ben puliti ed aspettiamo solo la cottura di 10 -12 minuti della pasta.
Quando le penne saranno cotte,le scoliamo e in una ciotola  aggiungiamo il pesto , le zucchine ed i fiori crudi insaporiamo bene e serviamo subito.
I vegetariani potranno aggiungere del grana o parmigiano , i vegani del lievito a scaglie ma al naturale è davvero buona!!! 

mercoledì 25 settembre 2013

TORTA DI CAROTE CON YOGURT DI SOIA





Una torta da gustare dal sapore intenso di carota che si sposa bene con il sapore acidulo dello yogurt.
All'insegna del tutto vegetale anche il dolce si ritaglia il suo spazio con grande successo.


INGREDIENTI
4 carote grandi 
160 grammi di zucchero
250 grammi di yogurt di soia al naturale
30 grammi di mandorle
20 grammi di semi di girasole
200 grammi di farina di farro
1 bustina di lievito per dolci
50 ml di latte di soia (se necessario)


peliamo le carote e tritiamo in un cutter



uniamo lo zucchero e lo yogurt


aggiungiamo le mandorle ed i semi di girasole tritati


giriamo l'impasto con un cucchiaio e cominciamo ad incorporare la farina ed il lievito setacciati.
Copriamo l'interno di una teglia con carta da forno e versiamo l'impasto 


cuociamo in forno a 200° forno preriscaldato per 45-50  minuti circa,controlliamo sempre con la prova stecchino, se uscirà pulito la torta sarà cotta altrimenti lasciamo per qualche altro minuto.

I forni sono diversi ed il grado di umidità degli ingredienti (specialmente le carote) non è sempre uguale , per questo motivo monitoriamo la cottura !!!


martedì 24 settembre 2013

GIRANDOLE DI PIZZA INTEGRALE CON SCAROLA , OLIVE E CAPPERI




Ieri sera al posto della pizza ho voluto fare con lo stesso impasto delle girandole ripiene.
L'impasto è venuto morbidissimo , ben condito da mangiare a fette o anche tagliato a metà e riempito con della rucola e pomodorini freschi.

INGREDIENTI
1 cubetto di lievito (25 grammi)
2 bicchieri e 1/2 di acqua
1/2 farina integrale +1/2 farina di farro (600-700 grammi circa a seconda di quanto assorbe l'impasto)
1 pizzico di sale
2 cucchiai di olio evo

Per il condimento:
1 scarola grande
15 olive nere di gaeta
10 capperi sotto sale
3 cucchiai di olio evo
sale qb
1 pizzico di peperoncino



in una ciotola mettiamo per prima cosa i due bicchieri e 1/2 di acqua tiepida e facciamo sciogliere il lievito.
Cominciamo ad incorporare la miscela delle due farine e giriamo l'impasto con un cucchiaio , fin quando il composto sarà lavorabile con le mani senza attaccare.
Lavoriamo bene la pasta e dopo aver ottenuto un bel panetto morbido ed asciutto lo mettiamo a lievitare coperto per circa 1 ora in luogo caldo


passato il tempo della lievitazione otteniamo una bella pasta  che avrà raddoppiato il suo volume



laviamo bene la scarola , la versiamo con due spicchi di aglio ed i cucchiai di olio in un wok e la facciamo ammorbidire velocemente 


laviamo bene i capperi sotto sale e snoccioliamo le olive


uniamo i capperi e le olive alla scarola e concludiamo la cottura


quando la scarola sarà tiepida , togliamo gli spicchi di aglio e strizziamo bene dall'acqua residua.
Con le mani unte di olio, prendiamo l'impasto e lo rovesciamo su un piano di lavoro anch'esso unto,questo impedirà all'impasto di attaccare.
Stendiamo, sottilmente, l'impasto con le mani creiamo delle strisce di pasta e cominciamo a versare la scarola


tagliamo le strisce lunghe a metà e giriamo la pasta  su se stessa creando dei rotolini che adageremo in una pirofila oliata, il quantitativo di pasta dovrebbe bastare per realizzarne circa 16 .
Inforniamo a 220° gradi,forno preriscaldato per circa 40 minuti.
Controlliamo sempre la cottura, ogni forno cuoce diversamente !!!



domenica 22 settembre 2013

CREMA DI FUNGHI E POMODORI SECCHI





Mi sono ritrovata dei funghi champignon , pochi per poter soddisfare un contorno per più persone ed allora li ho uniti a dei pomodori secchi e la cremina per crostini è stata realizzata con soddisfazione.
Provatela è veramente veloce e gustosissima.

INGREDIENTI
6 funghi champignon
4 pomodori secchi grandi
1 pizzico di sale
1 spicchio di aglio
olio evo qb


Mettiamo in padella l'olio con lo spicchio di aglio , aggiungiamo i nostri funghi lavati e tagliati a fettine .
Facciamo saltare in padella e quando si saranno ben insaporiti li uniamo ai pomodorini secchi tagliati a listarelle , che avremo fatto rinvenire brevemente in acqua.
Aggiungiamo un pizzico di sale e mettiamo il tutto a frullare in un cutter ,una volta che la salsa si sarà raffreddata la potremo utilizzare su bruschette o fette di pane o in accompagnamento ad altre pietanze.


PAPPARDELLE DI SEMOLA ALLO ZAFFERANO CON SPINACI E PANNA VEGETALE




Un piatto della domenica con pasta fatta in casa ed un condimento veloce ed allegro.
La semola di grano duro l'ho  lavorata esclusivamente con acqua  ,soltanto alla fine  ho voluto aggiungere una bustina di zafferano per dare  un sapore speziato ,smorzando ,con un goccino di panna vegetale, la nota spiccata degli spinaci.

INGREDIENTI
400 grammi di semola di grano duro
acqua qb per l'impasto (circa 1 bicchiere)
un pizzico di sale
1 bustina di zafferano

condimento:
400 grammi netti di spinaci freschi 
1/2 bustina di panna vegetale
sale qb
1 spicchio di aglio
olio evo qb


Per prima cosa dopo aver pulito e lavato bene gli spinaci li mettiamo in padella con uno spicchio di aglio ed un filo di olio e facciamo ammorbidire la verdura



appena cotti , li lasciamo raffreddare e li mettiamo ben strizzati in un cutter e frulliamo


aggiungiamo la mezza bustina di panna vegetale (soia o riso) e amalgamiamo bene 


prendiamo la semola mettiamo nella ciotola il pizzico di sale e la bustina di zafferano ed incominciamo ad aggiungere gradualmente dell' acqua fin quando sarà possibile lavorare l'impasto con le mani senza attaccare


ecco il panetto lavorato, ora lo copriamo con una ciotola e lo lasciamo riposare per 15 minuti


passato il tempo del riposo tagliamo dei pezzi regolari di pasta li passiamo nella semola e li tiriamo a sfoglie con la macchinetta


passiamo altra semola tra le sfoglie e le ripieghiamo tagliandole a  pappardella


apriamo le strisce e le sparpagliamo su un bel piano largo


versiamo le nostre pappardelle in una pentola alta capiente e quando l'acqua bolle le cuociamo una decina di minuti circa dal bollore , assaggiandole dovranno essere al dente( ma avranno perso il sapore di farina).
Versiamo le pappardelle cotte in una grande pirofila e condiamo con gli spinaci e panna , all'occorrenza possiamo aggiungere se necessario qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta per allentare la salsa.


servire ben calde