mercoledì 26 novembre 2014

PIADINE DI FARRO

 
 
 
 
Piadina.... grande risorsa da tenere sempre in casa  quando non abbiamo tempo di farle a mano.
Ormai riusciamo a trovarle di farro , di kamut all' olio di oliva ,l'importante è sceglierle sempre di qualità. Che dire, una volta tanto la cena si risolve in un battibaleno.
 
INGREDIENTI PER 6 PIADINE
 
6 piadine di farro bio
400 grammi di fagioli lessi
1 cipolla grande di tropea
2 peperoni rossi medi
sale qb
pepe qb
olio evo qb
maioveg a piacere
 
 
Per questa ricetta ho utilizzato dei cannellini secchi, messi in ammollo la sera prima e cotti per chi non avesse tempo di cucinarli può comunque utilizzare dei fagioli in vetro ben sciacquati.
Prendiamo una cipolla di tropea e la facciamo ammorbidire in una padella con un filo di olio evo.
Aggiungiamo due peperoni tagliati  a listarelle e facciamo cuocere.
Quando si sarà ammorbidito aggiungiamo i fagioli e facciamo insaporire bene, saliamo e pepiamo a piacere
 
 
scaldiamo le piadine e quando sono ben calde aggiustiamo il condimento al centro,una passata di maio veg o salsina di yogurt arrotoliamo e serviamo
 

SALSA ALLO YOGURT

 
 
 
 
Una salsina che davvero possiamo abbinare con tanti piatti, ottima  come condimento per insalate o al posto della maioveg utilizzata nelle piadine o nei panini farciti.
Provatela, anche ,in accompagnamento a del seitan ,o a stuzzicanti polpettine vegetali  davvero sfiziosa.
 
 
INGREDIENTI
 
100 ml di yogurt di soia al naturale
1 mazzetto di prezzemolo(solo foglie)
1/2 limone (succo)
1/2 cucchiaino di curcuma
1/4 di spicchio d'aglio
sale qb
 
 
dopo aver lavato il prezzemolo, prendiamo il ciuffo e la parte più tenera dei gambi e tritiamolo finemente .
In una ciotolina uniamo lo yogurt, il prezzemolo, il succo del limone ed un pizzico di sale.
Prepariamo il trito finissimo di aglio ed uniamo  la curcuma che conferirà alla salsina una delicata colorazione dorata.
Possiamo tenerla in frigo massimo per 2 o 3 giorni oppure consumarla subito . 

martedì 25 novembre 2014

RISOTTO ALLE ORTICHE





Spesso le ortiche nascono spontanee nei nostri vasi  e le eliminiamo, velocemente, per paura di essere punti.
 Come per incanto, da un' erba cosi' invadente possono nascere dei piatti davvero sfiziosi e saporiti.
L'unica accortezza è quella di raccogliere le foglie più tenere, indossando i guanti,lavarle velocemente e metterle a bollire per pochi minuti in acqua bollente.....come per magia la peluria orticante scompare e possiamo cosi' dare il via  a questo piatto incredibilmente buono.



INGREDIENTI per 4 persone

400 grammi di riso carnaroli
foglie di ortica (in quantità)
olio evo
sale qb
1 cipolla bianca 
1 spruzzata di brandy
100 ml di panna da cucina (soia o riso)

1 litro e 1/2 circa di brodo vegetale (sedano,carota e cipolla)



Le foglie di ortica quando sono fresche e tenere si utilizzano tutte


queste sono le foglie lavate 


versiamo l'ortica in una pentola con tre dita di acqua bollente, e facciamo lessare per pochi minuti.
Una volta ammorbidita la scoliamo in  un colino.
Mettiamo in una pentola  olio e la cipolla tagliata a fettine sottili ad ammorbidire.
Aggiungiamo l'ortica ben strizzata e tagliuzzata con la forbice e facciamo insaporire.
Sciacquiamo il riso ed uniamolo in pentola con l'ortica ,cominciando a versare gradualmente dei mestoli di brodo.
Continuiamo a mescolare il riso aggiungendo di volta in volta tutto il brodo e portiamo a cottura come suggerisce la confezione .
Saliamo e pepiamo e a cinque minuti dalla fine sfumiamo con un goccio di brandy ,che lasceremo evaporare, sul finale possiamo aggiungere a piacere, se piace, la panna vegetale



domenica 23 novembre 2014

SEITAN CON LATTE DI COCCO, FUNGHI E RISO BASMATI





Adoro accompagnare dei piatti succulenti con un riso bianco profumato.
Il basmati con i suoi chicchi allungati,si differenzia molto dal tradizionale, proprio per il suo profumo incedibile che rimane incisivo ,anche dopo averlo cotto.
In questa ricetta la crema di cocco ,con il suo sentore esotico, arricchisce il sapore e crea una cremosità al piatto che ben si abbina con il riso.

INGREDIENTI per 4 persone

400 grammi di riso basmati
1 cipolla dorata media
1 confezione di funghi champignon (circa 12)
1 confezione di seitan al naturale sottovuoto(4 fette)
200 ml  di latte di cocco 
1 carota
1 mazzetto di prezzemolo
salsa di soia qb
sale qb
1 cucchiaino colmo di curcuma
olio evo qb
succo di limone (facoltativo)

mettiamo in una padella un filo di olio evo e la cipolla tagliata a fettine sottili, facciamo cuocere ed asciugare bene i funghi(eventualmente scoliamo il liquido in eccesso)



prendiamo le fette di seitan e tagliamo a cubi


aggiungiamo il seitan ai funghi e facciamo insaporire aggiungendo il latte di cocco e un generoso giro di salsa di soia


cuociamo e facciamo addensare, aggiustando di sale qualora servisse.
Aggiungiamo verso fine cottura una carota a listarelle sottili ,che darà croccantezza al piatto,la curcuma ed una spolverata di prezzemolo




amalgamiamo bene il tutto e serviamo accompagnandolo con il riso basmati lessato a vapore


per preparare il riso a vapore:
prendiamo il riso , lo laviamo abbondantemente sotto l'acqua corrente, fin quando non sara' limpida.
Lasciamo il riso ad idratare nell'acqua per 30 minuti.
Passato il tempo di riposo , mettiamo il riso scolato in una pentola ed aggiungiamo acqua fredda fino a superare il livello del riso di un dito.
Copriamo la pentola con il coperchio e portiamo ad ebollizione per 10 minuti,trascorso questo tempo spegniamo e lasciamo coperto per altri 8-10 minuti.
Il riso , a questo punto, sarà ben cotto ed i chicchi ben sgranati.
Aggiungiamo un filo di olio, del sale e volendo qualche  goccia di limone 

PANINI CON WURSTEL VEG





Nulla di più semplice ,quando si va di fretta!!!!Mi sono avvicinata al banco frigo, dove per fortuna si trovano sempre più prodotti veg ed anche se sono più propensa a fare le cose in casa ,mi sono convinta a provare dei wurstel vegetali alla soia.
 Sono stati apprezzati  ed i miei figli felici e contenti se li sono divorati!!!!

INGREDIENTI per 3 persone

2 wurstel vegetali a persona
6 panini all'olio
maioveg di riso o soia
lattuga e cappuccina
4 pomodori rossi medi
olio evo
sale qb
aceto di mele


Prendiamo i wurstel ed una volta tolti dalla confezione, velocemente li sciacquiamo .
Scaldiamo bene una padella antiaderente con un cucchiaio di olio e cuociamo girandoli spesso,fin quando saranno ben caldi, e dorati.
facciamo un 'insalatina veloce,di lattuga e cappuccina ,alla quale uniremo i pomodori tagliati a pezzi.
Condiamo con olio, sale e aceto.
Prendiamo la nostra maioveg(fatta in casa o comprata) e componiamo il nostro panino sprint.
Panino aperto , velo di maioveg,letto di insalata ,wurstel,altra insalata e buon appetitoooooooo

SPAGHETTI AL TARTUFO NERO





Un grande regalo per la nostra cucina.
Questi straordinari "funghi della terra" rimangono nascosti ai piedi degli alberi, normalmente querce e vengono stanati dal fiuto incredibile di cani addestrati che li portano alla luce scavando senza sosta ....ne esistono molte varietà ,dove il più pregiato rimane quello bianco,ma se ci si accontenta anche la varietà nera"scorsone", meno pregiata, fa ottenere ,comunque, dei piatti estremamente gustosi e di grande effetto 


INGREDIENTI per 4 persone

2 tartufi medi neri scorsone
olio extra vergine di oliva
2 spicchi di aglio
sale qb

Una ricetta semplice, che mette in risalto in modo incisivo ,tutto il sapore ed il profumo del tartufo.
Dopo averli spazzolati bene e passati con un panno umido, possiamo congelarli o metterli in un baratolino con sale grosso da conservare in frigo e all'occorrenza utilizzarli.
Li ho presi e tagliati in parte  a fettine sottili e in parte tritati delicatamente a coltello



mettiamo abbondante olio evo, tagliamo due spicchi di aglio e facciamo un minimo di soffritto,quando l'aglio si sarà leggermente colorito, aggiungiamo a fuoco spento il trito di tartufo e lasciamo insaporire l'olio caldo.
Preferisco non cuocere il tartufo a fiamma proprio per evitare di seccarlo troppo e far perdere il suo splendido profumo 




lessiamo al dente un'ottima qualità di spaghetti di grano duro,saliamo e facciamo insaporire e saltare in padella a profumare. Una volta porzionato nel piatto,aggiungiamo il tartufo a scaglie, serviamo subito.

martedì 18 novembre 2014

TORTINO DI ZUCCA SPEZIATO

 
 
 
 
La zucca, meravigliosa creatura che nasce e domina i campi con i suoi lunghi e vigorosi steli intrecciati , ci regala ogni anno numerosi fiori e grandiosi frutti, con centinaia di varietà, tutte differenti tra loro, tantissimi sono gli utilizzi in cucina per primi piatti, secondi, o dolci....questa volta la metto in un tortino,una ricettina semplice,semplice che piace sempre.
 
 
INGREDIENTI per 4 persone
 
800 grammi di zucca pulita
1 cipolla
6 foglie di basilico
sale qb
pepe qb
1 cucchiaino raso di curcuma
1 cucchiaino raso di paprika affumicata
1 pezzo piccolo di zenzero fresco sbucciato
350-400 grammi circa di pangrattato( integrale) per l'impasto + pirottini
olio evo
250 grammi di pisellini surgelati+1/2 cipolla
 
 
 
Prendiamo la nostra zucca, dopo averla lavata e pulita togliamo con attenzione la buccia
 
 
 
tagliamo le fette in cubetti e aggiungiamo a fettine anche una bella cipolla
 
 
 
mettiamo in padella  con un filo di olio,la zucca, la cipolla a fettine ed il basilico profumato e facciamo cuocere  ,cercando di asciugare molto bene l'acqua che tira fuori,
(qualora ci fosse troppo liquido,la mettiamo a scolare in un colino prima di frullarla)
 
 
mettiamo in un cutter e frulliamo ,aggiungendo un pezzetto di zenzero fresco sbucciato, fin quando otterremo una bella crema liscia


 
 
travasiamo tutto in una ciotola e aggiungiamo sale, pepe ,curcuma, paprika affumicata e pangrattato  (poco alla volta)che darà stabilità all'impasto consistente e sodo
 
 
 
facciamo saltare dei pisellini con della cipolla e dell'olio ed un pizzico di sale (anche quelli surgelati vanno bene)
 
 
 
 
e li aggiungiamo all'impasto
 
 
 
 
prendiamo gli stampini da muffin, li ungiamo bene di olio e  cospargiamo bene l'interno con del pangrattato integrale
 
 
 
 
ora mettiamo il  composto all'interno dei pirottini e facciamo aderire bene ,livellando  l'impasto ungiamo leggermente la base ed inforniamo a 200° per circa 35 minuti circa,fin quando non si sarà
 formata una doratura 
 
 
 

 

mercoledì 5 novembre 2014

MELANZANE PANATE AL FORNO



 


Le melanzane (quelle di stagione) stanno finendo, ancora qualcosina si trova dai nostri contadini di fiducia ed allora, come farsi sfuggire l'occasione di gustare questo gradevolissimo sfizio?Le adoro!!!!
Cotte in forno, vengono croccanti come fossero fritte,da gustare con salsine varie o al naturale con qualche goccia di limone.

INGREDIENTI per 4 persone

2 melanzane viola o striate grandi o 4 medie
3 cucchiai di farina di farro
acqua qb per la pastella
1/2 cucchiaino raso di curcuma
sale
pepe
pangrattato per la panatura
olio per la teglia


dopo aver lavato le melanzane , le tagliamo a fette non troppo sottili per il verso della lunghezza



prepariamo una pastella non densa con la farina di farro ,l'acqua, il sale  e la curcuma




giriamo bene con l'aiuto di una frusta e passiamo le fette singolarmente nella pastella, ci permettera' di sostituire l'uovo


passiamo ogni fetta di melanzana nel pangrattato cercando di coprire bene anche i bordi


in una teglia con carta da forno oliata, adagiamo le melanzane passiamo in superficie un altro filo di olio



inforniamo a 180° gradi, a forno caldo, fin quando non saranno ben dorate, se il forno non fosse ventilato, giriamole, per ottenere una doratura omogenea da entrambe le parti

CAVOLO NERO E PATATE





Un ottimo contorno con cavolo nero e patate.
Questo gustosissimo ortaggio è ricchissimo di antiossidanti, di vitamine e di sali minerali,un aiuto naturale per prevenire influenze e malattie da raffreddamento.
Ottimo in minestre, zuppe, insalate, quando manca si sente la differenza!!!!

INGREDIENTI
1 mazzo di cavolo nero
5 patate rosse
1 rametto di rosmarino fresco
1 spicchio di aglio
olio evo qb
sale 
peperoncino (se piace)

per prima cosa prendiamo le foglie di cavolo e dopo averle visionate bene,le sciacquiamo accuratamente più volte.
Terminato il lavaggio,con pazienza togliamo la costa centrale troppo dura anche dopo cotta.Rimarranno solo le foglie tenere che si cuoceranno velocemente



utilizziamo le patate rosse a pasta gialla ,che sono molto versatili in cucina ed hanno un ottimo sapore



                                    


dopo averle sbucciate, le tagliamo a cubetti



se siamo abituati alla cottura a pressione , mettiamo 2 dita di acqua ed il cestello del vapore all'interno della pentola, aggiungiamo le foglie di cavolo tagliate e le patate a tocchetti chiudiamo e facciamo cuocere a fiamma media fin quando non farà il sibilo, in quel momento mettiamo al minimo e contiamo 4 minuti. Passato il tempo necessario facciamo uscire il vapore e apriamo.
Questo procedimento è sicuramente più breve ,ma nulla vieta di cuocere normalmente per qualche decina di  minuti in più con il metodo tradizionale.


ecco la verdura appena uscita dalla pentola.
Manca solo la padella con un generoso filo di olio extra vergine di oliva , lo spicchio di aglio ,il rosmarino e facciamo un leggero soffritto,caliamo le nostre verdure ad insaporire ben bene, saliamo quel tanto che basta ed a piacere, aggiungiamo un pochino di peperoncino,un altro tocco di vitamina C non guasta!!!!




mercoledì 29 ottobre 2014

FARRO CON FRIGGITELLI

 
 


Il farro,lo abbiamo sentito più volte,è un cereale dalle mille proprietà, davvero versatile.
Ottimo sia in insalate fredde che in piatti caldi....in minestre fumanti e saporite amiche dei momenti più freddi.
Il farro integrale , come tutti i cereali integrali ha una notevole quantità di fibra e sarebbe il massimo poterlo utilizzare sempre "in purezza", perché poco manipolato ed integro....ma a volte come per molte di noi, il tempo è poco e se, alla bontà non sappiamo rinunciare,  rivolgiamo pure la nostra attenzione a quello perlato che ha una cottura inferiore rispetto all'altro è ed comunque ottimo alleato della nostra salute bio.

INGREDIENTI per 4 persone

400 grammi di farro perlato bio
750 ml di acqua
15 friggitelli
10 pomodorini ciliegino
sale
olio evo
1 spicchio d'aglio


Per prima cosa prendiamo il farro che sciacquiamo più volte sotto l'acqua corrente, leviamo così ogni impurità dai chicchi.
Mettiamo il farro nell'acqua fredda salata e portiamo a bollore.
Cuociamo per 15 max 20 minuti e poi scoliamo. Atteniamoci alle istruzioni della confezione.
Facciamo intiepidire.
Nel frattempo laviamo i friggitelli ed i pomodorini.
Togliamo la parte del picciolo ai peperoni ed eliminiamo semini e filamenti, anche ai pomodorini tagliati a metà eliminiamo i semini.
Mettiamo in una padella un bel filo di olio extra vergine e lo spicchio d'aglio privato dell'anima, facciamo leggermente scaldare e dopo aver tagliato a rondelle i friggitelli puliti, li mettiamo in padella con i pomodorini.
Facciamo rosolare ed ammorbidire, saliamo a fine cottura e condiamo con le verdure calde o tiepide il nostro farro, qualora fosse necessario aggiungiamo un filo di olio a crudo.
Piatto veloce da realizzare anche in anticipo, da servire come contorno o  piatto unico.

mercoledì 22 ottobre 2014

PANNA COTTA VEG




 



Ogni tanto un buon dolcetto piace a tutti i golosoni.
Prima di mettere questa ricetta ho provato varie soluzioni, ma la consistenza ed il sapore devo dire che non mi appagavano....questa si che mi soddisfa per consistenza e sapore, davvero veloce da fare e dopo 2 ore di frigo è pronta!!! Provatela e fatemi sapere....

INGREDIENTI per 4 persone:

2 confezioni di panna da cucina vegetale (ogni conf.da 200 gr)
100 ml di latte di soia
1 punta di cucchiaino di stecca di vaniglia
1 cucchiaino raso di agar agar
4 cucchiai di zucchero di canna demerara


per la guarnizione:

1 tavoletta di cioccolato extra fondente
3-4 cucchiai di latte vegetale
 facciamo sciogliere la cioccolata a bagnomaria e versiamo tiepida o fredda


ecco gli ingredienti da usare per la panna cotta....


mettiamo in un pentolino la panna e cominciamo a far scaldare


facciamo sciogliere bene il mezzo cucchiaino di agar agar nel latte freddo


aggiungiamo la punta di coltello di bacca di vaniglia



mettiamo lo zucchero nella panna che sta scaldando ed aggiungiamo il latte con l'agar agar, giriamo con una frusta fino a  quando sarà tutto ben amalgamato(ci vorranno 5 minuti)


quando diventerà ben caldo, togliamo dal fuoco(sarà ancora liquido), versiamo con un coppino la panna cotta nelle cocottine, le facciamo raffreddare per poi metterle in frigo minimo per 2 ore, coperte con della pellicola.
Vedrete che a temperatura ambiente si addenseranno per poi finire di indurirsi in frigo



quando dobbiamo servire, giriamo la panna cotta in un piatto da portata allentando leggermente il contorno con un coltello,senza rompere il perimetro , lo facciamo scivolare e guarniamo la superficie con cioccolata fusa e a cubetti. Da provare anche con marmellata di lamponi,fragole,mirtilli....

BUONA GOLOSITA' A TUTTI 

SPAGHETTI AL VERDE

 
 


Un bel piatto di spaghetti,con un condimento abbondante e nutriente.
Una pasta, ricercata, rigorosamente bio trovata in un pastificio marchigiano, dove fortunatamente ancora le cose vengono fatte con scrupolo e cura, davvero un ottimo connubio per un pasto da re.

INGREDIENTI per 4 persone

350 grammi di spaghetti grano duro
4 zucchine medie
5 cucchiai di pisellini ((anche surgelati)
1 avocado maturo
foglie di basilico e prezzemolo a piacere
1/2 cucchiaino di curcuma
sale qb
pepe qb
aglio 1 spicchio
4 cucchiai generosi di olio evo
lievito in scaglie (opzionale)


dopo aver pulito il nostro avocado provvediamo a tagliarlo a cubetti

 
mettiamo in padella l'olio evo con lo spicchio di aglio pulito e tolta l'anima interna, uniamo le zucchine a cubi e facciamo cuocere a fiamma media , girando di frequente ,fin quando non saranno morbide ma croccanti
 
 
 
 
uniamo i pisellini e facciamo insaporire
 
 
aggiungiamo la curcuma, il sale ed una macinata di pepe
 
 
prendiamo un cutter, mettiamo la metà delle verdure ben cotte e rosolate all'interno, aggiungiamo anche l'avocado e prepariamo una cremina che andrà a condire la pasta
 
 
 
dopo averla condita andremo a servire con le rimanenti verdure in un unico piatto di portata o singolarmente a piacere possiamo aggiungere del lievito in scaglie