diario


IL MIO CAMBIAMENTO ARRIVA  NEL BLOG........

Il blog diventa un diario dove si scrivono opinioni personali che possono essere più o meno accettate.
Con le mie parole non voglio convincere nessuno,spiego a sommi capi i motivi che mi hanno condotto ad una scelta di vita completamente diversa dal passato.
 Come si cambia un'alimentazione radicata da anni basata su consumo di carni, salumi ,uova, latte e latticini?
Con volontà  ed impegno, questo sicuramente ,ma di certo è un percorso soggettivo che varia da persona a persona, motivazioni differenti che portano ad un comune denominatore: l'etica ed il  benessere mentale e fisico . Tante esperienze mi hanno avvicinata, sempre più con interesse, a cercare di capire quell'alimentazione che avrebbe aiutato me ed i miei familiari a vivere meglio.
Per vivere meglio cosa intendo?
Non posso negare che, per gran parte della mia vita ,sono stata onnivora, sarei bugiarda a negare questo. Con il passare degli anni la cosapevolezza di voler un mondo migliore ,più sano,senza sofferenze animali, senza sfruttamenti e soprusi mi hanno dato lo sprint a cambiare vita, avere un orto, riuscire a  far vivere i miei figli fuori dalla città, diventare prima vegetariana e poi vegana con grande naturalezza e senza il minimo sforzo.In famiglia sono la sola ad essere vegana, accettano comunque molto volentieri  i miei manicaretti ma, a volte, devo scendere a qualche compromesso.... per questo nel mio blog si possono trovare dei richiami alla cucina tradizionale, almeno nelle prime ricette.
Sono felice della scelta che ho fatto, della vita all'aria aperta , del poter avere dei cani che corrono felici e liberi in giardino,di avere la gioia di veder crescere il mio orto giorno per giorno, di avere la schiena a pezzi , le mani sporche di terra, ma è uno sforzo che vale un raccolto bio a km 0.
Pensiamo agli alimenti alterati e contraffatti per colpa del vile denaro, al menefreghismo dei più grandi colossi mondiali nel campo dell'alimentazione che ogni giorno ci promettono prodotti genuini e che invece pensano solo al loro tornaconto utilizzando sostanze a dir poco nocive.....che mondo avranno i nostri figli?....cosa possiamo fare nel nostro piccolo per tutelarci almeno in parte da tutto questo ?
Sono convinta che, ognuno di noi almeno una volta si è interrogato se esiste una scappatoia anche minima a questo sconvolgimento mondiale.....Forse nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa o forse sono solo un' illusa...
Spesso al supermercato mi capita di incrociare dei carrelli riempiti senza criterio, senza un minimo di attenzione, comprare senza leggere le etichette è qualcosa di estremamente rischioso.
Dietro le bellissime confezioni ed i colori accattivanti si celano ingredienti che mettono a serio rischio la nostra salute.Per non parlare della carne, del pesce delle uova.....
Dobbiamo cominciamo a leggere le etichette con molta attenzione.Molte volte la vita frenetica non lo consente ma  ritagliamoci qualche mezz'ora in più al supermercato, leggiamo la provenienza delle farine, i grassi utilizzati, i conservanti ......con un pò di allenamento riusciamo ad orientarci verso i prodotti migliori.
Il web è una grande opportunità ,per venire in contatto in pochi clic con un oceano di notizie diverse molte volte confuse....e quindi ci si continua a documentare, a leggere libri, pubblicazioni, si fanno corsi di cucina, per cercare un aiuto da chi sa più di te.
Personalmente, non posso insegnare nulla a chi mi legge ,posso solo dire che il mio vuole essere soltanto un consiglio da mamma,da donna che ancora adesso si interroga su quello che viene messo a tavola salutare oppure no......lo so, si continua a sbagliare è difficile, certo non si può impazzire, ma neanche essere noncuranti della propria salute.
Allarghiamo le nostre conoscenze verso i cereali poco conosciuti,  cominciamo a far uso di legumi, di verdure e frutta e soprattutto di alimenti integrali,ricchi di fibre e sali minerali.
Se non abbiamo un pezzo di terra, creiamo il nostro orto sul  terrazzo, (pomodori, zucchine vengono benissimo), cerchiamo contadini che ci mettono la faccia quando dicono che i loro prodotti sono bio,diffidiamo di oli a prezzi bassi ,sono utili solo per le macchine,evitiamo edulcoranti, aspartame, farine raffinate,cominciamo ad apprezzare il latte vegetale cercando di evitare quello vaccino non appropriato a noi, ma adatto solo ai vitelli ....non pensiamo che le nostre ossa saranno più forti utilizzando latte!!
I paesi a più alto rischio di osteoporosi sono proprio gli americani grandi consumatori di latte, a differenza degli asiatici che non usano latte vaccino ma solo quello vegetale.
La domanda ricorrente è sempre la stessa: ma senza carne dove prendo le proteine? 
Le nostre proteine le prendiamo dai vegetali, dalla soia di origine italiana senza ogm,dai cereali ,dal muscolo di grano, dal seitan,dai semi di sesamo, di girasole,di lino dalla frutta secca come mandorle, noci,nocciole e non cadiamo nel solito tranello delle vitamine e delle carenze in un'alimentazione veg, anche gli onnivori ad un certo punto della loro vita ,sono soggetti a carenze di acido folico, di vitamina B12 anche per loro vale la stessa regola dei veg non si scappa. Questo è quello che sono riuscita a capire fin ora.
Cerchiamo di mangiare sano e aiutiamo i nostri figli a vivere in un mondo migliore nel pieno rispetto della natura .
Aiutiamo tutti i cuccioli del mondo a vivere liberi e lontani dalla violenza.A chi è arrivato a leggere fin qui, lo ringrazio e spero che sia riuscito a capire lo spirito del mio blog.A proposito di idee, date un'occhiata ci sono tante nuove ricette che aspettano solo voi. Con affetto .

un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di Noi riesce a migliorare se stesso
(Mahatma Ghandi)

Nessun commento:

Posta un commento